Sirmione

Cosa vedere a Sirmione

Scopriamo insieme cosa vedere a Sirmione, l’incantevole paese situato sulla sponda bresciana del Lago di Garda, nel suo punto più meridionale. Questa località è un importante centro culturale e termale, che si estende su una suggestiva penisola lunga circa 4 km, che divide la parte inferiore del lago.

Durante la tua visita a Sirmione, potrai esplorare le rovine della Villa Romana e ammirare le celebri Grotte di Catullo, che offrono uno sguardo sulla vita e l’architettura di epoche passate.

Sirmione, inoltre, è rinomata per la presenza di una sorgente termale che produce acqua sulfurea salsobromoiodica le cui proprietà benefiche conosciute sin dai tempi antichi. Sirmione è quindi una meta ideale per gli amanti della cultura, della storia e del benessere.

Curiosità: Un tempo frequentata e amata dal poeta Valerio Catullo, Sirmione è stata definita dal poeta stesso “La perla del Garda”.

Sirmione

Sirmione in pillole

GLI IMPERDIBILI

• Castello scaligero
• Grotte di Catullo
• Villa Callas

spiagge top

• Spiaggia Giamaica
• Lido delle Bionde
• Spiaggia Punta Grò 

mercato settimanale

• Lunedì

Sirmione cosa vedere

«Ecco: la verde Sirmio nel lucido lago sorride,
fiore de le penisole»
(“Sirmione” Giosuè Carducci, 1876)

Non si può che dare ragione al Carducci, Sirmione suscita poesia. Meta turistica per eccellenza, è un’autentica meraviglia tutta da scoprire. Attrae ogni anno schiere di turisti che impazziscono per la storia del luogo, ma anche per le sue benefiche acque termali.

Ma vediamo insieme quali sono le cose da vedere a Sirmione; partendo dal delizioso centro storico, caratterizzato da stretti vicoli irregolari, che pullula di dolcissime gelaterie, eleganti negozi e romantici ristoranti.

Dunque, cosa visitare a Sirmione?

IL CASTELLO SCALIGERO

Fatto costruire tra il XIII e il XIV secolo, quello di Sirmione è uno dei castelli scaligeri meglio conservati. Nel XVI secolo, il Castello di Sirmione ha visto diminuire la sua importanza come postazione difensiva a favore della fortezza di Peschiera del Garda.

Così, il castello di Sirmione ha svolto poi una serie di ruoli diversi. Durante l’epoca napoleonica, e in seguito sotto la dominazione austriaca, fu utilizzato come deposito di armi e come alloggio per le truppe. In un momento successivo rivestì persino la funzione di carcere.

Oggi, il Castello Scaligero di Sirmione è una delle principali attrazioni turistiche della zona ed è la porta d’ingresso al centro storico di Sirmione. Salendo sulla torre potrete ammirare un indimenticabile panorama a 360 gradi sul Lago.

castello di sirmione

CENTRO STORICO

Appena varcata la porta di accesso al centro storico, ci si immerge in un’atmosfera medievale incantevole. Le stradine lastricate conducono tra case in pietra dall’architettura tradizionale e negozi pittoreschi che vendono prodotti artigianali locali. Camminare per queste vie è come fare un viaggio nel tempo, mentre si respira l’essenza di un’epoca passata.

sirmione

GROTTE DI CATULLO

Nonostante il nome possa ingannare, ci troviamo davanti all’esempio più notevole di villa romana in Italia settentrionale.Infatti, si tratta delle vestigia di un’antica domus romana risalente al periodo compreso tra la fine del I secolo a.C. e l’inizio del I secolo d.C.

Per quanto riguarda il committente, si è incerti se sia stata realmente proprietà del celebre poeta Gaio Valerio Catullo, che in un suo famoso carme confidò effettivamente di avere una proprietà a Sirmione, ma non c’è certezza si tratti di queste precise rovine.

Mentre la denominazione di “Grotte” fu coniata nel Quattrocento in seguito ai racconti dei primi viaggiatori, i quali, osservando le rovine dell’edificio ormai coperte dalla vegetazione, le scambiarono per grotte naturali.

Nonostante queste vicissitudini sul nome, il sito archeologico, che occupa un’area di due ettari, vale senz’altro una visita per il suo importante interesse storico.

grotte di catullo sirmione

PALAZZO E VILLA MARIA CALLAS

Per procedere con i nomi illustri legati a questa splendida cittadina, in piazza Giosuè Carducci troviamo Palazzo Maria Callas, datato XVII secolo, di proprietà del Comune e dedicato alla famosissima cantante lirica.

A Maria Callas è legata anche Villa Meneghini-Callas, proprietà del marito, l’imprenditore Meneghini, dove i due vissero tra il 1950 e il 1959. Oggi è un condominio privato, di fronte al quale si estende il Parco Maria Callas, aperto a tutti. Romantico e tranquillo, è l’ideale per suggestive passeggiate. Lo si raggiunge facilmente dal centro storico.

sirmione cosa vedere

LUOGHI DELLA FEDE

Sirmione si presenta anche ricca di notevoli luoghi di culto.

La chiesa di San Pietro in Mavino si colloca vicino al centro storico, ma circondata da verdi ulivi, immersa in un alone di tranquillità quasi surreale. In stile Romanico, ma rimaneggiata negli anni, è suggestiva nella sua impostazione semplice e caratteristica. Imperdibili i magnifici affreschi al suo interno e l’antico campanile.

Come un piccolo gioiellino, vicino al Castello Scaligero troviamo la trecentesca chiesetta di Sant’Anna. Una volta entrati sarete accolti da un senso di serenità e raccoglimento, oltre che dagli splendidi affreschi del Cinquecento, e l’immagine della Madonna sopra l’altare che vi lascerà senza parole.

Merita senz’altro una visita anche la Chiesa parrocchiale di Santa Maria Maggiore, nota anche come Santa Maria della Neve. Edificata nel Quattrocento sopra le rovine di una chiesetta antecedente, è caratterizzata da un bel porticato a cinque arcate sulla facciata principale. Notevoli gli affreschi e la statua lignea della “Madonna in trono”.

cosa visitare a sirmione

Cosa fare a Sirmione

Se ti stai chiedendo cosa fare a Sirmione, ecco alcuni suggerimenti per la tua vacanza.

Spiagge di Sirmione

Per gli amanti della vita da spiaggia, Jamaica beach è senza dubbio una tappa imperdibile: acqua cristallina e un paesaggio così suggestivo da non ricordarne di simili.

Davvero un piccolo angolo di sogno, ma attenzione a indossare ciabatte idonee a camminare sugli scogli, sono potenzialmente scivolosi!

Un altro litorale che non deluderà è la spiaggia Comunale di Santa Maria di Lugana, alle spalle del Castello Scaligero. Grande e comoda, la spiaggia presenta un bel tappeto erboso su cui rilassarsi e alberi sotto cui trovare ristoro. Ciliegina sulla torta, un bellissimo panorama, ovviamente.

Nelle vicinanze, troverete numerosi bar, ristoranti e gelaterie.

Infine, segnaliamo una spiaggia libera un po’ fuori dal centro di Sirmione, quella di Punta Grò, con ampio prato verde. Possibilità di noleggio lettini, ombrelloni, pedalò ed attrezzatura per sci nautico.

spiagge sul garda

Passeggiata delle Muse

Se, invece, volete concedervi una bella passeggiata nella natura lacustre, tra canneti, spiaggette, e romantici scorci, la passeggiata delle Muse incontrerà i vostri gusti.  L’escursione parte dalla rocca scaligera fino a giungere nei pressi delle grotte di Catullo. Sono consigliate scarpe comode!

Cantine e degustazione

Quella di Sirmione è una rinomata area vinicola, dove viene prodotto il noto bianco Lugana, vino DOC delle province di Brescia e Verona. Se siete amanti del buon vino, dunque, non può mancare nel vostro programma una visita con degustazione in una delle cantine della zona.

Terme a Sirmione

Sirmione è senz’altro celebre per tutto quello che abbiamo sopra elencato, ma non possiamo dimenticare i trattamenti termali, che ogni anno convogliano qui migliaia di visitatori alla ricerca dei benefici della preziosa acqua del posto: una risorsa naturale, unica, ed indubbiamente benefica per la salute.

L’acqua sulfurea salsobromoiodica di Sirmione, porta notevoli benefici per gli apparati respiratorio, osteoarticolare, circolatorio, cutaneo e anche ginecologico. Le cure termali possono essere fatte in uno dei tanti siti ricettivi della zona, come le Terme di Virgilio, Acquaria Thermal SPA, Hotel Terme di Catullo, e Gran Hotel Terme Sirmione.

Speriamo che questo viaggio “virtuale” attraverso le bellezze di Sirmione vi sia piaciuto e vi abbia incuriosito a tal punto da pensare di prenotare qui il vostro prossimo soggiorno. All’insegna della cultura, del benessere e del buon vino.

terme lago di garda

Sirmione e dintorni

Per non spostarvi troppo da Sirmione, potete raggiungere una delle località vicine, sia della sponda bresciana che di quella veronese. I paesi più vicini a Sirmione sono Desenzano del Garda, Peschiera, ma anche Lazise e Bardolino.

Mentre a Castelnuovo del Garda, troverete i famosi parchi divertimento come Gardaland e Movieland.

E, ancora, potreste fare una crociera panoramica che da Sirmione vi porterà a visitare l’Isola del Garda, dove troverete una splendida villa neogotica circondata da un parco lussureggiante.

Un’altra idea è di passare una giornata nel verde a Parco Sigurtà. Situato a pochi chilometri da Sirmione, il Parco Sigurtà è un vasto parco paesaggistico con bellissimi giardini, laghetti, fontane e una varietà di piante e fiori.

Parchi divertimento sul Lago di Garda

FAQ Sirmione Lago di Garda

-in auto, Autostrada A4 Milano-Venezia uscendo al casello di Sirmione

– in treno, linea Milano-Venezia, fermata Peschiera del Garda o quella di Desenzano del Garda.  Qui potete prendere un taxi per raggiungere Sirmione.

– in aereo: Gli aeroporti più vicini a Sirmione sono l’Aeroporto Gabriele D’Annunzio di Brescia, l’Aeroporto Valerio Catullo di Verona e l’Aeroporto di Orio al Serio (Bergamo). Dall’aeroporto prescelto, è possibile utilizzare servizi di trasporto pubblico o noleggiare un’auto per raggiungere Sirmione.

-In traghetto è possibile raggiungere Sirmione dalle altre località del lago tramite il servizio di navigazione. Verifica gli orari e le tariffe con la compagnia di navigazione del Lago di Garda. 

Ecco dove parcheggiare in centro a Sirmione, fuori dalla zona ZTL:

  • Grifo Parking: principale parcheggio a servizio che si trova in Piazzale Monte Baldo
  • Parcheggio piazzale Europa, a 500 metri dal Castello Scaligero
  • Parcheggio in via Marconi 52 posti auto

Se piove durante la vostra visita a Sirmione, ci sono ancora molte attività per godervi la vacanza. Ecco alcune idee su cosa fare a Sirmione quando piove:

-Visita il Castello Scaligero: Il Castello Scaligero è una delle principali attrazioni di Sirmione. Puoi esplorare l’interno del castello, che ospita un museo, e ammirare la vista panoramica dalla cima delle torri. È un ottimo modo per immergersi nella storia e nell’architettura della zona, al riparo dalla pioggia.

-Trascorrere una giornata di relax e benessere presso uno dei centri termali della zona. Ci sono piscine termali coperte, saune, bagni turchi e trattamenti benessere che puoi goderti mentre la pioggia cade fuori.

– Shopping: Sirmione offre una varietà di negozi, boutique e negozi di souvenir. Puoi dedicare del tempo a fare shopping al coperto e cercare oggetti unici, prodotti locali o articoli di moda.

-Visitare una cantina per scoprire la storia, le curiosità e degustare i vini della zona.
In questo articolo troverete altre idee su cosa fare sul Lago di Garda quando piove.

Sirmione conquisterà i più piccoli con una visita al Castello. Non fatevi mancare, ovviamente, una giornata in spiaggia o una gita in pedalò. Spostandovi di qualche chilometro, potrete poi raggiungere Castelnuovo del Garda con i suoi parchi divertimento, per la gioia dei bambini.

Per chi ama l’avventura nel verde, suggeriamo gli adventure park come La Quiete Adventure Park di Lonato, e il Rimbalzello Adventure Park di Barbarano di Salò. A mezzora circa di macchina da Sirmione c’è anche il Giocabosco, un favoloso parco a tema per i piccini, completamente immerso nella natura, popolato da gnomi e fate.

Sirmione è famosa per le sue bellezze naturali, le sue terme e il suo castello. Sirmione, anche nel passato, era una località di grande importanza ed era conosciuta già all’epoca per le sue acque termali e la sua posizione che regala scorci incantevoli.

Sirmione è un paese situato nella regione Lombardia. Nello specifico, si trova sulla sponda meridionale del Lago di Garda, in provincia di Brescia

Scopri le altre località del Lago di Garda

Scopri i paesi del Lago di Garda
Trentino
Booking.com