Gargnano

Gargnano cosa vedere

Gargnano, un tempo noto come Garniano, è un affascinante borgo che sorge sulla sponda occidentale del Lago di Garda, all’interno del Parco Regionale dell’Alto Garda bresciano. Il comune, oltre al piccolo borgo che ne costituisce il centro, è composto da altre 12 frazioni sparse dalle sponde del lago fino all’entroterra.

Questa estensione offre ai visitatori un’ampia varietà di attività e punti di interesse, tutti immersi in un ambiente naturale dal sapore mediterraneo. Gargnano è anche la capitale della Vela Gardesana, motivo per cui d’estate diviene un’ambita meta per gli amanti della vela, uno degli sport più longevi e caratteristici dell’area del Lago di Garda.

Curiosità: Nel centro storico, se si osservano le facciate dell’antico palazzo e degli altri edifici che si affacciano sul porto, si potranno notare le 32 palle di cannone che vi sono incastonate: sono tracce del bombardamento avvenuto il 19 luglio 1866, durante la terza guerra d’indipendenza, da parte delle navi austro-ungariche.

Gargnano

Gargnano in pillole

GLI IMPERDIBILI

  • Villa Bettoni
  • Limonaia La Malora
  • Centomiglia

spiagge top

  • Spiaggia del Corno
  • Lido dei Limoni
  • Spiaggia di Castello

mercato settimanale

  • Mercoledì mattina

Cosa vedere a Gargnano

Il centro storico di Gargnano è uno dei borghi più belli e affascinanti del lago di Garda, ed offre molte opportunità interessanti ai suoi visitatori. Queste meraviglie non si trovano soltanto nel centro di Gargnano, ma sono anche sparse tra le sue frazioni. Se non sapete da dove iniziare, ecco dei consigli su cosa vedere a Gargnano:

Chiesa di San Francesco

Situata nel centro di Gargnano, questa chiesa venne costruita integrandola al già presente monastero francescano, che secondo la tradizione fu fondato su volontà dello stesso San Francesco d’Assisi intorno al 1220. La chiesa venne eretta probabilmente poco prima del 1289, anno in cui per la prima volta compare all’interno di una bolla pontificia.

L’esterno, e in particolare la facciata, conserva ancora l’originale stile romanico dalla forte impronta francescana, che predilige semplicità e sobrietà. L’interno, invece, fu pesantemente modificato e ristrutturato a partire dal ‘600: tra le opere che vi sono contenute, spicca per valore artistico la pala d’altare in onore di Sant’Antonio da Padova, realizzata dal pittore veneziano Andrea Celesti.

È imperdibile il chiostro del convento, costruito nella prima metà del Trecento: dalla pianta quadrata, presenta degli archi di ispirazione veneziana e colonne con capitelli decorati finemente a tema naturalistico. Il chiostro è ricco di opere affascinanti, tra cui uno stemma comunale marmoreo del ‘400, un sarcofago in porfido e due lapidi di origine romana dedicate a divinità.

Limonaia La Malora 

La coltivazione degli agrumi fu introdotta in questa zona del Lago di Garda dai frati francescani, nel corso del ‘200. A favorire il prosperamento di questa attività, oltre al clima favorevole del lago, fu la creazione di particolari tipi di giardini, chiamati limonaie.

Queste limonaie, costruite su piccoli terrazzamenti, utilizzavano travi di legno e pilastri di pietra in modo che le piante potessero crescere al meglio lungo tutto il corso dell’anno, senza essere danneggiate nella stagione invernale.

A Gargnano sorge una delle pochissime limonaie che ancora utilizzano il tradizionale metodo di agricoltura, la limonaia La Malora: risale al ‘500 e grazie a una straordinaria opera di restauro continua ancora oggi la sua attività, attraverso un metodo di coltivazione tradizionale e 100% naturale.

La visita è dunque caldamente consigliata, per una piacevole passeggiata tra i deliziosi aromi agrumati, un suggestivo panorama sul lago e, ovviamente, l’assaggio di marmellate e liquori prodotti con gli agrumi.

cosa vedere a gargnano

VILLA FELTRINELLI 

Questa villa neoromantica fu costruita verso la fine dell’800 come residenza estiva della famiglia Feltrinellie si trova poco più a nord Gargnano. L’edificio, oltre che per la sua bellezza architettonica, è noto anche per la sua valenza storica: fu infatti scelta come residenza per Benito Mussolini e la sua famiglia tra il 1943 e il 1945, in quanto vicino a Palazzo Feltrinelli, adibito a quartier generale del governo fascista.

Dopo il restauro degli anni ’90, oggi la villa è stata trasformata in un hotel di lusso, il Grand Hotel Villa Feltrinelli. Per questo motivo, la struttura non è quasi mai visitabile, ad eccezione di uno o due giorni all’anno, gli open day, durante i quali l’hotel organizza delle visite guidate.

Villa Bettoni

Villa Bettoni è una maestosa villa settecentesca che si trova nel comune di Gargnano, nella frazione di Bogliaco. Già solo ammirarne l’esterno è spettacolare, ma è molto affascinante anche l’interno in perfetto stile signorile, che custodisce opere firmate da artisti pregevolissimi come Canaletto, Paolo Veronese e Andrea Celesti.

All’esterno della villa sorge un grande e delizioso giardino all’italiana che combina da una parte graziosi orti e coltivazioni, e dall’altra elementi architettonici come fontane, terrazze e una grotta. Potrete effettuare, su prenotazione, una visita guidata della struttura, gestita tutt’oggi dalla famiglia Bettoni.

villa bettoni
Foto: villabettoni.it

Cosa fare a Gargnano

CORSO DI VELA E REGATA CENTOMIGLIA

Gargnano è famoso per essere la capitale della Vela Gardesana; dunque, non possiamo che consigliare delle lezioni per imparare a conoscere uno degli sport più longevi e tradizionali del Lago di Garda. Il Circolo di Vela, nella frazione di Bogliaco a sud di Gargnano, offre corsi di vela per ogni livello di esperienza, oltre a campi estivi dedicati.

Fu proprio su iniziativa del Circolo di Vela di Gargnano che, nel 1951, si tenne la prima Centomiglia: si tratta di una delle regate più importanti d’Europa, che si svolge ogni anno la seconda domenica di settembre.

Se siete appassionati di sport e vi trovate sul Lago di Garda in quel periodo, non potrete assolutamente perdervela.

Foto: centomiglia.eu

Le spiagge di Gargnano 

L’area di Gargnano offre diverse possibilità per trascorrere una giornata in spiaggia sul Lago di Garda per prendere il sole, farsi una nuotata oppure godersi un aperitivo.
Le migliori spiagge di Gargnano, da sud verso nord, sono:

-Spiaggia del Corno: si trova nella frazione di Bogliaco, a sud, vicino al centro. Si tratta di un’ampia spiaggia libera in ghiaia, vicina a un comodo bar e al Circolo della Vela, in cui è possibile noleggiare una barca.

-Lido dei Limoni: tra le frazioni di Bogliaco e Villa, il Lido dei Limoni è una spiaggia in ghiaia ben attrezzata. Il locale Lido dei Limoni Beach & Bar, infatti, oltre ad essere molto frequentato dai giovani, offre il noleggio di ombrelloni e lettini, ma anche di kayak e SUP (una variante della tavola da surf, da utilizzare in piedi).

-Spiaggia di Castello: questa piccola spiaggia libera in ghiaia è vicinissima al centro di Gargnano e a palazzo Feltrinelli. È caratterizzata da due pontili su cui è possibile sdraiarsi e prendere il sole.

-Spiaggia della Gial: si tratta di una spiaggia libera in ghiaia piuttosto piccola, ma che mette a disposizione un’area riservata agli animali, il che la rende perfetta per chi vuole passare una giornata in riva al lago con i propri amici a quattro zampe.

cosa fare a gargnano

Trekking a Eremo di San Valentino e Cima Comer 

Si tratta di un percorso escursionistico panoramico di difficoltà medio-alta, con qualche salita impegnativa. L’escursione inizia e si conclude a Sasso, una frazione di Gargnano, in un itinerario ad anello dalla durata approssimativa di 5 ore.

La prima delle due tappe principali è l’Eremo di San Valentino: originariamente costruito nel ‘400, si tratta di una piccola struttura composta da una chiesetta e un’abitazione, i cui muri sono incastonati direttamente nella roccia della montagna. La seconda tappa è invece Cima Comer (1279m), che dal suo osservatorio avifaunistico regala un panorama davvero mozzafiato su tutto il Lago di Garda.

Lago di Valvestino e Dogana di Lignano

Gargnano non si affaccia solo sul Lago di Garda ma, se ci si addentra nell’entroterra, si può scoprire anche il Lago di Valvestino: un lago artificiale nato in seguito alla costruzione della diga di Ponte Cola, ultimata nel 1962.

Si tratta di un lago dall’atmosfera del tutto particolare: le sue sponde a strapiombo ricordano i meravigliosi fiordi norvegesi, e le sue acque si tingono di sfumature incantevoli. Ad arricchire questo panorama suggestivo, in cima alle sponde si stagliano dei boschi incontaminati.

In alcuni periodi dell’anno, in cui il livello del lago si abbassa notevolmente, emergono dall’acqua le affascinanti rovine della Dogana di Lignago: in passato, questa struttura segnava un punto di confine, oltre il quale si accedeva all’impero austriaco. Quel che ne resta, a causa dell’erosione dell’acqua, ricorda molto uno strano e affascinante castello.

Foto: visitvalvestino.it

Gargnano e dintorni

Il comune di Gargnano confina con altri due comuni bresciani che si affacciano sul Lago di Garda: a nord c’è Tignale, noto per il suggestivo santuario di Montecastello, mentre a sud c’è Toscolano Maderno, con la sua famosa Valle delle Cartiere. In entrambi i casi, spostandovi di soli pochi chilometri potrete accedere a delle località meravigliose e godervi tutte le opportunità che vi offriranno.

In alternativa, partendo da Gargnano potrete facilmente raggiungere altre località bagnate dalle acque del lago grazie al comodo servizio di traghetti.

Queste sono le principali destinazioni nei dintorni di Gargnano, pronte ad accogliere e soddisfare ogni vostro gusto o curiosità: non resta che augurarvi un buon divertimento.

toscolano maderno cosa vedere

Gargnano Lago di Garda: FAQ

-In auto
Da nord: autostrada A22 (Modena-Brennero), uscire a Rovereto Sud e seguire le indicazioni per Riva del Garda e poi per Brescia/Salò.
Da sud: autostrada A4 (Milano-Venezia). Venendo da Milano, uscire a Brescia Est e proseguire verso Salò; venendo da Venezia, uscire a Desenzano del Garda e proseguire verso Salò.

-In treno
Le stazioni ferroviarie più vicine sono quelle di Desenzano, Brescia e Rovereto. Da Desenzano o Brescia, prendere rispettivamente le linee del bus 27 o 202; da Rovereto, prendere il bus per Riva del Garda (linee B314 o B332), e poi quello verso Desenzano (linea 27).

-In aereo
Gli aeroporti più vicini sono l’Aeroporto Valerio Catullo di Verona, l’Aeroporto Orio al Serio di Bergamo e l’Aeroporto Gabriele D’Annunzio di Brescia. Da questi, si può proseguire servendosi dei mezzi pubblici oppure noleggiando un’auto.

-In traghetto
Il servizio di traghetti collega Gargnano alle altre località che si affacciano sul lago. Potete verificare orari e tariffe della compagnia di navigazione del Lago di Garda sul sito apposito (navigazionelaghi.it ).

Ecco dove parcheggiare l’auto a Gargnano:
-Parcheggio San Martino: in Via Repubblica 17, in centro.
-Parcheggio del Porto: in Piazza Feltrinelli, in centro.
-Parcheggio gratuito in Via del Ruc, leggermente più a nord.
-Parcheggio di Via Fontanella, anche questo leggermente più a nord.

In caso di pioggia durante la vostra visita a Gargnano, è consigliata la visita di Villa Bettoni, oppure delle bellissime chiese della zona, come quella di San Francesco di cui si è parlato sopra, ma anche quella di San Giacomo o di San Martino Vescovo. Un’altra bella idea è scoprire i negozi e le boutique sparse per il centro storico di Gargnano.

C’è un’ampia varietà di scelta per chi vuole trascorrere delle giornate a Gargnano e dintorni con tutta la famiglia. Innanzitutto, durante l’estate i bambini potranno divertirsi sulle spiagge della zona, giocando e nuotando nelle acque cristalline del lago. Oppure, se amano lo sport, potrebbero provare a seguire alcune lezioni di vela presso il Circolo di Vela nella frazione di Bogliaco.

Nei dintorni di Gargnano, a soli 20 minuti di auto, c’è anche il Rimbalzello Adventure Park, che offre diversi percorsi sospesi tra le piante adatti a ogni tipo di età ed esigenza, per vivere un’esperienza indimenticabile che unisce divertimento ed esperienza pratica.

Gargnano è noto per diverse ragioni, tra cui le sue profumatissime limonaie e le maestose ville, oltre ovviamente alle varie spiagge sul lago. È conosciuto anche per essere la capitale della Vela Gardesana, che ha come evento di spicco la famosissima regata Centomiglia. Nei dintorni di Gargnano, a soli 20 minuti di auto, c’è anche il Rimbalzello Adventure Park, che offre diversi percorsi sospesi tra le piante adatti a ogni tipo di età ed esigenza, per vivere un’esperienza indimenticabile che unisce divertimento ed esperienza pratica.
Gargnano si trova in Lombardia, nella provincia di Brescia. È composto da tredici piccole frazioni, e la sua area tocca sia il Lago di Garda che il Lago di Valvestino.

Scopri le altre località del Lago di Garda

Scopri i paesi del Lago di Garda
Trentino
Booking.com